IL VECCHIO FAGGIO: UNA FIABA PER GRANDI E PICCINI

Oggi Daniela ci racconta la fiaba de Il Vecchio Faggio, una bella realtà poco lontana da Milano in grado di farci tornare per qualche ora ad assaporare i ritmi di vita del passato.

Ecco il suo racconto:

PieroClaudiaBeatrice“il Gianfi”….Sono loro i protagonisti di una storia fatta di amore, sacrificio e rispetto, una storia che ha un luogo e un tempo ma in realtà sembra uscita da una vecchia illustrazione di un libro per bambini. La sensazione che ha avuto la nostra famiglia è stata proprio questa…un luogo magico dove il ritmo dei giorni è scandito dallo scalpitio degli zoccoli dei cavalli, dalle risate, dai cani che giocano. Tante sono le sensazioni, gli odori e le emozioni che si vivono e respirano, ma come in ogni fiaba che si rispetti è l’inizio che conta e noi vogliamo cominciare così…

PanoramaIlVecchioFaggio

C’era una volta …. Anzi, c’è oggi

Nella piccola frazione di Guello a Bellagio un grande casale giallo ocra con un’insegna sbiadita, se lo vedete state pur certi che siete arrivati a Il Vecchio Faggio.

A questo punto non mi stupirei se venissero ad accogliervi i veri abitanti, li abbiamo nominati all’inizio vi ricordate? La scrofa Claudia, i cani Beatrice e Piero, il cinghiale Gianfilippo; Il Vecchio Faggio è questo “un’oasi di amore e benessere per tutti quelli che hanno bisogno di pace, cure e serenità”. Nato come pensione per animali nel 2010, si è trasformato presto in una Onlus dedita all’accoglienza degli animali in pericolo con una storia di maltrattamenti alle spalle.

EsternoIlVecchioFaggio

Facciamo appena in tempo a mettere i bimbi in fascia e a guardarci intorno che compare lei …. In ogni favola c’è una regina di tutto rispetto e Nora è questo, una donna minuta con un temperamento e una grinta mai viste … una donna che nei giorni precedenti alla nostra visita senza esserci mai viste mi scrisse “Ditemi a che ora arrivate così metto su la polenta”, una donna che ti sembra di conoscere da sempre e che da subito incanta i bambini con le sue storie e la sua magia. Nora ci racconta dei suoi animali e mai termine mi sembra ora più sminuente, perché al Vecchio Faggio tutti hanno un nome, purtroppo un passato triste e duro alle spalle, ma un presente fatto di carezze e baci (mai avrei pensato di vedere un maiale che si avvicina se chiamato o un cavallo che da baci); ognuno di loro con un carattere che va rispettato e compreso, esattamente come noi mamme facciamo con i nostri figli, come io faccio con Riccardo & Francesco che ormai si sono persi ad accarezzare i cavalli, a grattare i loro lunghi musi.

La struttura è parzialmente ristrutturata grazie all’impegno e alla perseveranza della famiglia di Nora, una famiglia composta non soltanto da suo marito e suo figlio ma da tutti gli amici che la aiutano e la sostengono in questa avventura, il “branco” come lo definisce lei stessa. C’è poco tempo per parlare le mele sono in forno e le patate stanno arrostendo, la tavola si riempie di amici e tutt’attorno i cani della struttura giocano con i bimbi tra risate e buon cibo.

PranzoIlVecchioFaggio

La domenica perfetta …. Ma nelle fiabe è proprio a questo punto che arriva il colpo di scena che non ti aspetti, quello che scompiglia tutto, come il vento autunnale che solleva le foglie e così è arrivata quella parola pesante come un macigno, che toglierebbe il sorriso anche alla più regale delle regine, che in un attimo ci riporta alle difficoltà del nostro tempo. E così Nora mi racconta dello sfratto e della necessità di trovare un altro terreno per i suoi animali, dove poter creare un progetto che avvicini le famiglie e che insegni ai bimbi il rispetto per tutte le creature. Nora non è rassegnata, ma seria quando dice: “Non scenderemo a compromessi per quanto riguarda il benessere dei nostri animali”, così dico ai miei bambini che qui il lieto fine è temporaneamente sospeso ma che presto arriverà…perché i buoni alla fine vincono sempre, e non solo nelle fiabe.

INFORMAZIONI PRATICHE:

  • La struttura è disponibile ad accogliere le famiglie per guidarle alla scoperta dei loro animali. Non è una fattoria didattica quindi è bene considerare che le persone che vi lavorano dedicheranno il loro tempo a voi mentre accudiscono gli ospiti a quattro zampe;
  • Recapiti utili: cellulare – 331.8613863, email – ilvecchiofaggio@live.it;
  • Come arrivare: Localita’ Guello di Bellagio. Venendo da Milano, prendere le indicazione per Erba e successivamente Canzo. Arrivati in prossimità della Madonna del Ghisallo le indicazioni per Bellagio. Arrivati a Guello seguire la segnaletica per Monte S.Primo e “Ristorante da Tony” A questo punto vi troverete la struttura davanti a voi;
  • Se volete sostenere Nora e tutti i suoi amici scrivetemi, vi fornirò tutte le informazioni necessarie.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...